Vienna: la Guida Definitiva su Cosa Vedere e Fare

Dai palazzi d’epoca imperiale ai valzer di Strauss, dalle romantiche caffetterie allo splendore dell’architettura Liberty, dalla magia del Prater all’atmosfera barocca del palazzo di Sissi… Visitare Vienna non significa solo conoscere una delle più affascinanti e vivaci città d’Europa, ma entrare in una dimensione di fiaba dove lo splendore dell’architettura e dell’arte, l’incanto della musica e l’incomparabile atmosfera dell’epoca asburgica creano uno scenario unico al mondo, impreziosito dallo scorrere del Danubio.

Con i suoi viali eleganti, le sale da concerto, i musei e i teatri, Vienna è una delle città più visitate dai turisti, con un centro storico considerato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco. La città possiede testimonianze storiche e artistiche d’epoca romana e medievale, ma il suo momento di splendore coincide con il periodo imperiale, che trasformò Vienna in un vero trionfo di arte e di musica. Oggi, passeggiare per le strade di Vienna significa perdersi tra chiese e palazzi storici, celebri strutture architettoniche, pasticcerie d’epoca, teatri, sale da concerto, giardini e magnifici musei dove, tra le altre, si distinguono le opere della Secessione e di Gustav Klimt.

1.1 Cosa visitare
1.2 Cosa fare
1.3 Cosa mangiare
1.4 Cosa comprare

Visitare Vienna è un’esperienza appassionante e indimenticabile in ogni stagione: la città riesce sempre ad offrire qualcosa di nuovo, con un ricchissimo calendario di eventi culturali, concerti, opera, teatro e cinema, oltre alle esposizioni d’arte, al fascino del suo patrimonio storico e agli spettacoli all’aperto nel periodo estivo. Ma se si desidera vivere per qualche giorno in un mondo incantato e favoloso, il momento perfetto è l’inverno, soprattutto nel periodo di Natale.

Durante tutto l’Avvento, grazie al perdurare di antiche tradizioni, un’atmosfera suggestiva e avvolgente domina tutta la città: luci colorate, aromi di candele profumate e vino caldo, camini accesi nei caffè e negli alberghi, i famosissimi mercatini, con un infinito succedersi di bancarelle in legno che attirano ogni anno circa tre milioni di persone, e la pista di pattinaggio allestita di fronte al Palazzo del Comune.

Cosa visitare a Vienna

Per visitare Vienna c’è solo da scegliere il punto di partenza e l’itinerario. Architettura classica e moderna, arte, musica e spettacolo, ma anche locali alla moda, caffè storici, passaggi segreti, antichi cimiteri e giardini: ogni percorso si trasforma in un’interminabile successione di tesori da scoprire. I palazzi d’epoca asburgica attirano lo sguardo durante ogni passeggiata, le opere dei grandi nomi dell’architettura hanno arricchito ogni angolo della città, mentre gli appassionati dell’arte possono trovare un quartiere storico dedicato interamente alle esposizioni.

Tra i palazzi asburgici, si distingue l’Horburg, la cui sezione più visitata è quella degli appartamenti imperiali: non solo splendide sale decorate, specchi e cristalli, ma una straordinaria e ricchissima collezione di argenteria e porcellane. Il palazzo accoglie anche il museo e l’appartamento di Sissi, la leggendaria e bellissima consorte di Francesco Giuseppe. Il tesoro degli Asburgo pare sia il più ricco del mondo, e include celebri oggetti come la splendida corona imperiale, la sciabola di Carlo Magno e una ciotola in agata che per lungo tempo venne considerata il Santo Graal. La cappella dell’Hofburg, la parte più antica del palazzo, offre l’opportunità di ascoltare il Coro delle Voci Bianche di Vienna, fondato da Massimiliano I nel 1498. La Chiesa di San Pietro è la più antica della città, e pare essere stata edificata su un precedente edificio di culto creato da Carlo Magno.

Il Teatro Nazionale di Vienna è il simbolo culturale della nazione, voluto da Maria Teresa d’Austria: inaugurato nel 1748 venne quasi distrutto durante la seconda guerra mondiale, e successivamente ricostruito identico all’originale. Il Nuovo Municipio di Vienna si nota immediatamente entrando nel centro della città, in stile neogotico, con un’elevata torre centrale e un ampio parco, che in inverno ospita una parte dei mercatini di Natale. Il Duomo di S. Stefano è la costruzione gotica più importante della città, al suo interno sono inclusi la tomba dell’imperatore Federico, le catacombe e la più grande campana d’Austria.

La Chiesa di San Carlo è il più spettacolare esempio del barocco austriaco, opera di Johann FIscher Von Erlach, progettata come voto dell’imperatore Carlo VI in relazione ad un’epidemia di peste. Gli appassionati dell’arte non potranno certo mancare di visitare il Quartiere dei Musei, un enorme complesso museale ubicato nelle ex scuderie imperiali, che all’epoca ospitavano oltre seicento cavalli ed è oggi uno dei luoghi più apprezzati della città. I quartieri dell’area orientale di Vienna offrono ai visitatori lo spettacolo delle più originali opere di architettura, tra cui si distingue il complesso di case popolari realizzate da Friedensreich Hundertwasser, costituito da elementi di colore diverso, realizzato seguendo i concetti della bioarchitettura. Opera dallo stesso architetto è la KunstHausWien, sul cui sfondo nero della facciata spiccano macchie di colore e alberi verdi, dove, oltre al museo di Hundertwasser è collocato uno dei ristoranti più glamour della città.

Impossibile passare da Vienna e non fermarsi alla Casa di Strauss, al numero 54 di Praterstrasse, in un elegante quartiere della periferia, dove Johann Strauss figlio compose il celebre valzer Sul bel Danubio blu. Il Palazzo dell’Opera, uno dei più grandi del mondo, inaugurato nel 1869, offre un calendario di 300 serate, tra concerti, opere e balletti. Un percorso a parte meritano le testimonianze artistiche dello Jugendstil e della Secessione austriaca, tra le case di maiolica, le opere di Klimt e le costruzioni dell’Art Nouveau viennese.

Cosa fare a Vienna

Una visita negli appartamenti imperiali per scoprire i segreti del fascino di Sissi, una passeggiata fino al Duomo di Santo Stefano per salire gli oltre 300 gradini che portano alla campana più grande di Vienna o per scendere nelle catacombe, un viaggio fantastico al Burggarten, uno degli edifici liberty più belli del mondo, nel cui giardino volano libere centinaia di farfalle. Chi ama l’arte non può dimenticare il Quartiere dei Musei e il Museo di Storia dell’Arte, mentre i più nostalgici e romantici possono concedersi un giro sulla Ruota del Prater, ammirando il panorama di Vienna da un punto di vista inedito. Vienna è la città ideale per avvicinarsi alla musica classica, all’opera, ai concerti dell’Orchestra Filarmonica, ma anche alla musica antica, alle splendide voci dei cori, alla musica dal vivo, immancabile nei caffè, e al festival del blues allestito in primavera.

Chi è fortunato, e riesce ad acquistare il biglietto in tempo, potrà magari assistere anche al famosissimo Concerto di Capodanno, nella Sala d’Oro del Musikverein. Naturalmente, Vienna non è solo arte e musica classica: per chi ama la vita notturna e i locali alla moda non mancano le occasioni per trascorrere serate piacevoli e d’atmosfera, per divertirsi e ballare nelle discoteche e nei club, per gustare un cocktail squisito e perfetto e per fare shopping.

La città è così ricca di luoghi appassionanti che meriterebbe qualche settimana di tempo, ma in tre o quattro giorni è possibile comunque costruire un itinerario interessante, tra musei, giardini, palazzi e concerti. A Vienna i cimiteri sono luoghi di arte e di cultura, allestiti in splendidi giardini dove viennesi e turisti amano passeggiare. I cimiteri cittadini ospitano personaggi illustri, da Beethoven a Schubert, da Mozart a Mahler, da Schubert a Wagner, da Gustav Klimt ad Arthur Schnitzler.

Cosa mangiare a Vienna

La cucina austriaca si ispira al clima piuttosto freddo, con un’ampia scelta di antipasti caldi, zuppe di semolino e gnocchi, creme di verdure, tra cui spiccano la zuppa di cipolle, gli gnocchi di pane e i crauti. Il pane è un grande protagonista della tavola, disponibile in tante varianti: integrale, ai cereali, alle carote e persino con noci e semi di zucca. Famosissimi sono i Brezel, le forme di pane intrecciato e guarnito da grani di sale grosso, per accompagnare il pranzo o come aperitivo. Anche in Austria non manca una variante di gulash, ricco di spezie e profumi, oltre a carni arrostite, bolliti, braciole e gli immancabili wurstel.

Una cucina ricca e gustosa, forse un po’ limitata per i vegetariani, che possono però deliziarsi con le ricchissime insalate miste o, se preferiscono, acquistare i prodotti al supermarket vegano. Per i golosi, invece, non c’è che da scegliere: la pasticceria viennese offre una vasta gamma di specialità: la celebre torta Sacher, lo strudel di mele caldo, i krapfen alla marmellata di albicocche e il Kaiserschmarren, il dolce di Francesco Giuseppe, con uvetta e marmellata. Per gustare dolci e pasticcini l’ideale è l’atmosfera delle caffetterie tradizionali viennesi, accompagnata da tè o cioccolata calda e fragrante. Un riguardo particolare va riservato ai vini locali, tutti eccellenti, e naturalmente alla birra, in tutte le sue varianti, chiare o scure.

Un’irrinunciabile tradizione viennese è quella del caffè, tanto da avere dato origine a locali storici, considerati Patrimonio dell’Umanità. Il caffè viennese, tuttavia, non è l’espresso italiano, e viene generalmente accompagnato da latte o panna. I locali dove mangiare offrono una ricca possibilità di scelta: dai ristoranti raffinati, ai caffè storici, alla calda atmosfera delle taverne, agli ambienti di tendenza e alla moda.

Cosa comprare a Vienna

In una città elegante e piena di vita come Vienna, lo shopping offre una ricchissima varietà di articoli originali e di alta qualità. Primi tra tutti, i cristalli di Swarovski, storico marchio della gioielleria e dell’oggettistica austriaca, da acquistare negli spettacolari punti vendita. In tutta la città sono comunque diffuse botteghe e gioiellerie artigianali e piccole fabbriche di oggettistica realizzata a mano, dalle ceramiche ai complementi d’arredo. A Vienna si trovano anche oggetti in vetro soffiato a bocca, articoli pregiati di argenteria dal design classico o moderno e le celebri porcellane di Augarten: vasi, statuine, servizi di caffè, barattoli, scatole. Le stelle di diamanti “copiate” dai gioielli di Sissi sono un’idea per un regalo insolito e prezioso, sia nella versione di brillanti originali che in quella, più economica, in cristallo di Swarovski.

Le sfere di vetro che racchiudono delicati e romantici paesaggi invernali sotto la neve sono famose in tutto il mondo, e tra i modelli più apprezzati è quello che riproduce la Ruota del Prater. Sono disponibili in diverse misure, e talvolta vengono realizzate in edizioni uniche e speciali. Un’occasione immancabile per lo shopping è rappresentato dai mercatini di Natale, che offrono una ricca scelta di oggetti artigianali, articoli di antiquariato, libri, stampe, cartoline, decorazioni natalizie ma anche dolci tipici e biscotti allo zenzero. Dolci e pasticceria costituiscono un’altra occasione piacevole per lo shopping, grazie alla varietà che la città offre: torta Sacher o strudel di mele, krapfen, e liquori tipici alla frutta, come il Slibowitz alle prugne e il Barack all’albicocca.



> Versione stampabile ad alta risoluzione della mappa completa della Metro di Vienna. Per scaricare cliccare sull'immagine quì sotto Tasto Destro > Salva immagine con nome...
> Informazioni sui prezzi e sugli orari della Metro di Vienna. Mappa della Metro di Vienna

L'Austria fa parte dell'Unione Europea e la moneta a Vienna è l'Euro. Per questa ragione non c'è alcuna differenza con la moneta italiana, cambia solamente il costo della vita.
  • Trasporti
  • Servizi
  • Clima
  • Prezzi

Riassunto

Vienna è una città leggermente più costosa dell'Italia, specialmente nelle zone del centro si spende di più. Il clima in estate è abbastanza mite e senza troppe precipitazioni a differenza di altre zone dell'Austria, invece l'inverno è particolarmente rigido con temperature che possono arrivare anche a -7 gradi.

3.9

11 Commenti

  1. Egidio
  2. fabrizio perri
  3. Curci Stefania
    • Visitare.Pro Redazione
  4. Enzo
    • Visitare.Pro Redazione
  5. marika
    • Visitare.Pro Redazione
  6. fausto r.
    • Visitare.Pro Redazione
  7. Desimone Francesco

Racconta la tua esperienza!