no comments

Leggi e Regole da Rispettare a Berlino

Conoscendo leggi e regole a Berlino scoprirai che la capitale tedesca, per certi versi, è un’eccezione rispetto ad altre città della Germania come nel caso del divieto del fumo o di certi ‘dettagli’ riguardo alla prostituzione.

Come sempre, ci concentriamo sugli aspetti legislativi di maggior interesse per i turisti che si apprestano a visitare la città e che non hanno nessuna intenzione – come te – di rovinarsi le vacanze per aver ignorato una o più regole da rispettare. Parliamo di alcol, droga, prostituzione, Codice della strada.

Berlino si può definire la città più tollerante in Germania ma è meglio non approfittarne e pensare di dover incontrare sulla propria strada il poliziotto più intransigente dalla multa facile.


Alcol

Se è vero che la wegbier (birra da passeggio) è un’invenzione tutta berlinese e che consumare alcolici è lecito in alcuni punti di Berlino, in altre zone è assolutamente vietato dal 2009. Tutto questo per limitare gli interventi dell’ambulanza già nel primo pomeriggio.

Sono 5 i punti dove è vietato il consumo di alcol per la strada: il piazzale sotto la Torre della Televisione, all’Ottopark di Moabit, al Marx-Engels-Forum, a Leopoldplatz ed alla Blochplatz di Gesundbrunnen. Chi trasgredisce al divieto paga una multa di 30 euro.

L’ubriachezza molesta  non è tollerata e viene punita con una multa o una giornata di reclusione. Una ‘trasgressione’ legata all’alcol, abitudine tipicamente maschile, è urinare in luoghi pubblici: a Berlino la multa è tra le più leggere in Europa, 20 euro circa.


Leggi e regole sul fumo

I tedeschi hanno la fama di rispettare la legge anche troppo, sono rigidissimi di fronte alle norme, nessuno passa mai col rosso, il controllo del biglietto sui mezzi pubblici è frequente (con multe di 60 euro per chi ne è sprovvisto) e alla minima infrazione tolgono la patente. Eppure la Germania è al penultimo posto in Europa nella lotta al fumo. La legge contro il fumo è meno restrittiva rispetto ad altri Paesi e, tuttora, si può accendere una sigaretta in un locale senza che nessuno ti guardi storto.

Se la cattolica Baviera è severissima nel rispettare il divieto di fumo, la prussiana e luterana Berlino è molto più elastica. Certamente, è meglio non abusare di questa libertà ed attenersi alle regole il più possibile davanti al cartello che indica il divieto di fumo, ma i residenti sanno come muoversi in base alle zone dove si trovano. I locali hanno le loro zone per fumatori, kneipe ed osterie di dimensioni inferiori ai 75 mq sono state esentate dal divieto. Una cosa è certa: in Germania, la lobby delle fabbriche di sigarette esercita un certo potere.

Il divieto di fumo nei luoghi pubblici, per legge, si estende nelle stazioni della metro di superficie S-Bahn all’aria aperta e si applica anche a Yorckstrasse, Treptowerpark e Hermannstrasse. E’ un divieto che in pochi rispettano ma, se dovesse capitarti un ufficiale che vuol far rispettare la legge, aspettati una multa di 15 euro.


Droga

Il possesso di droghe ad uso personale in modiche quantità (fino a 10 grammi) non è legale in Germania ma è tollerato, si può consumare liberamente, non è perseguito dalla legge. La detenzione e spaccio di quantità superiori è illegale e le leggi sono simili a quelle vigenti in Italia.

A Berlino come in tutta la Germania, i controlli da parte della Polizia di auto provenienti dalla frontiera olandese sono frequenti ed intensi. L’uso cosiddetto ricreativo di cannabis non è considerato un reato ma, più che altro, autolesionismo. Oggi, le farmacie dispensano la marijuana terapeutica, l’erba su prescrizione è legale. Per frenare lo spaccio estremo e i delitti connessi allo spaccio nel Görlitzerpark, da aprile 2015 è categoricamente vietato consumare cannabis all’interno del parco (si rischia la reclusione fino a 5 anni).

La disciplina in materia di consumo di droga si basa tuttora sulla legge 10 gennaio 1972 (successivamente revisionata), che fa una netta distinzione tra droghe pesanti e leggere. L’obiettivo numero uno della legislazione tedesca è tutelare la salute umana visto che tutte le droghe possono creare dipendenza ed essere nocive per la salute. Il possesso, il consumo e lo spaccio di droghe pesanti è illegale e viene fortemente represso.


Prostituzione e reati sessuali

In Germania (Berlino inclusa), la prostituzione è legale da oltre 15 anni, ma non è di certo pubblicizzata come ad Amsterdam. Le prostitute sono lavoratrici a tutti gli effetti, svolgono la loro attività legale nei club, saune, case chiuse, hotel. Vengono assunte a contratto e dovrebbero rilasciare fattura ai clienti.

Se, in Germania, non è ammessa la mercificazione del proprio corpo in determinati luoghi pubblici e per strada (pena l’arresto), a Berlino – la città europea con la più alta concentrazione di bordelli ed il famoso quartiere a luci rosse di Schöneberg – la prostituzione è legale in quasi tutte le strade. Riguardo ai reati sessuali contro minori e adulti (dagli abusi allo sfruttamento), non c’è alcuna tolleranza: la legge tedesca punisce con pene simili a quelle previste nel nostro Paese.

Nel 2016, è entrata in vigore in Germania la nuova disciplina dei “Delitti contro la libertà sessuale” con il principio etichettato come “No significa no” (“Nein heißt Nein”). In base a questo principio, ai fini della rilevanza penale del reato sessuale è sufficiente superare il dissenso della vittima, mentre prima erano necessarie determinate modalità di costrizione (ad esempio, la violenza o la  minaccia grave). Si rischiano da 6 mesi a 15 anni a seconda della gravità del reato e di particolari condizioni della vittima (incapace di resistere o di intendere e di volere).


Codice della strada

Se arrivi a Berlino in auto o decidi di prenderne una a noleggio, è bene che tu conosca le principali leggi riferite al Codice della strada.

Sulle autostrade tedesche non ci sono limiti di velocità, tranne in zone dove questi limiti sono indicati. A scanso di equivoci, si ‘consigliano’ i limiti italiani previsti: 130 km/h in autostrada, 50 km/h in città, 100 km/h fuori città.

I giovani di età inferiore a 21 anni o che hanno conseguito la patente da meno di 2 anni il tasso alcolemico nel sangue è pari a zero come per gli stranieri. Per tutti gli altri, il limite è di 0,05%. In caso di trasgressione a questa legge ferrea in Germania, si rischiano multe elevate ed il ritiro della patente.

Sono obbligatori:

  • Il triangolo e la cassetta del pronto soccorso in auto;
  • Le cinture di sicurezza sui sedili anteriori e posteriori (se ne dispongono);
  • Il casco per i motociclisti;
  • Auricolari o vivavoce per l’utilizzo dei telefoni cellulari alla guida.

Tutti i numeri utili in caso di emergenza

Di seguito, troverai tutti i numeri utili di Berlino in caso di problemi, emergenze, richieste di aiuto:

  • 112(numero unico gratuito europeo) per rivolgersi a Polizia, Ambulanza, Vigili del Fuoco;
  • 110, un altro numero per chiamare la Polizia;
  • 030/4664 oppure 33 27 00, ulteriori numeri della Poliziaper i residenti di Berlino e vittime dei giocatori d’azzardo;
  • 030 7560 3101per segnalare oggetti smarriti in città;
  • 030 194 49per segnalare oggetti smarriti nei mezzi pubblici;
  • 030 31 00 31per chiamare la Guardia Medica;
  • 030 8900 4333per emergenze dentistiche;
  • 030 610 061per emergenza pediatrica;
  • 61.54.243telefono rosa per la tutela delle donne.

Ambasciata italiana a Berlino


Assistenza sanitaria e Pronto Soccorso

I turisti italiani a Berlino, come chiunque provenga dai Paesi dell’UE, hanno diritto all’assistenza sanitaria gratuita: per ottenerla è necessario esibire la Tessera Sanitaria Italiana rilasciata dall’Asl di competenza. Garantisce il rimborso delle spese mediche sostenute e copre tutte le normali prestazioni di emergenza.

Per lievi malori e normale assistenza medica, è possibile contattare la Guardia Medica al n. 030 31 00 31. L’ospedale principale dotato di pronto soccorso è il Charite Hospital vicino al centro storico di Berlino.

Gli orari di apertura delle farmacie sono, di solito, dalle 8 alle 20: per la disponibilità di quelle notturne, puoi controllare l’indirizzo affisso sulle porte delle farmacie chiuse.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!