no comments

Leggi e Regole in Vigore a Bruxelles: Consigli Pratici

E’ importante conoscere leggi e regole a Bruxelles, capire quanto sia tollerante ma anche severa la legge Belga nei confronti di alcol, fumo, droga, sesso, prostituzione, reati sessuali e Codice della strada. Hai già organizzato tutto, hai anche preparato la valigia ma non dimenticare di conoscere cosa si può e non si può fare altrimenti la vacanza potrebbe costarti cara a suon di multe e non solo.

Ti ricordiamo anche tutti i numeri utili in caso di emergenza, richiesta di aiuto o di semplici informazioni per assicurarti un soggiorno ed una vacanza all’insegna della sicurezza e della tranquillità.


Alcol

In Belgio, il limite di età per il consumo di alcol è di 18 anni (per i superalcolici) e di 16 anni per bevande sotto il 22% di alcol (vino e birra). I bar sono responsabili se vendono alcol ad una persona già ubriaca.

Il consumo di alcolici in strada (se regolare in base ai suddetti limiti) è legale ma l’ubriaco in strada può essere soggetto a multe e l’ubriachezza molesta può costare da 2 a 12 ore di reclusione. Un ‘vizietto’ legato al bere (urinare in luoghi pubblici) può costare una multa da 60 a 350 euro.


Leggi a Bruxelles sul fumo

Dall’1 dicembre 2005, in Belgio è vietato vendere sigarette ai minori di 16 anni mentre, da gennaio 2006, è in vigore il divieto di fumo nei luoghi di lavoro e pubblici, in tutti i locali, senza alcuna eccezione.

Da quando il fumo nei luoghi pubblici è stato messo al bando, in poco tempo sono state registrare significative riduzioni dell’esposizione al fumo. Essere scoperti a fumare in aree vietate può costare 160 euro di multa.


Droga

In Belgio, il possesso e la vendita di droga (cannabis inclusa) è illegale. Tuttavia, riguardo alla cannabis il consumo è depenalizzato nel senso che non è prevista la reclusione per uso personale ma solo se il possesso è a fini di spaccio.

Nell’ultimo decennio, sono stati approvati alcuni emendamenti legislativi per mostrare più tolleranza riguardo al semplice possesso e consumo ad uso personale di una modica quantità di cannabis. Da gennaio 2005, il possesso fino a 5 grammi, il consumo in luoghi privati e la coltivazione di una pianta di marijuana nella propria abitazione sono illegali ma ampiamente tollerati se si tratta di soggetti con età pari o maggiore ai 16 anni.

A differenza dell’Olanda, in Belgio non consente la libera vendita di cannabis nei famosi coffee-shop e fumare in pubblico cannabis (specie in presenza di minorenni) è illegale e non affatto tollerato, si rischiano pene severe. Per lo spaccio di droga (e, quindi, il possesso di quantità maggiori) nessuna tolleranza: le norme sono simili a quelle previste nel nostro Paese con pene che vanno da 3 mesi a 5 anni a seconda dei casi e della gravità del reato.


Sesso, prostituzione e reati sessuali

Il Belgio è un Paese tollerante nei confronti delle persone con un colore diverso della pelle, di diversa etnia, religione od orientamento sessuale. La prostituzione è legale e non dovrebbero esistere forme organizzate di prostituzione come i bordelli. In realtà, Bruxelles ed altre città belga ospitano quartieri a luci rosse (come il Red light district con le sue ragazze in vetrina che si trova tra Gare du Nord e rue Royal) ed intere vie dedicate al sesso.

Lo sfruttamento della prostituzione, nonostante la grande tolleranza belga, è severamente punito. Questo atteggiamento belga nei confronti della prostituzione rientra nel cosiddetto modello abolizionista che consiste, da una parte, nel non punire la ‘vendita’ e l’acquisto di prestazioni sessuali e, dall’altra, di non regolamentarli punendo, però, il favoreggiamento, induzione, sfruttamento, reclutamento, case chiuse, ecc.

Allo stesso modo, i reati sessuali contro adulti e minori vengono severamente puniti con pene da 6 mesi fino a 10 anni di reclusione a seconda della gravità del reato e prevede la condanna ai lavori forzati perpetui se la vittima di violenza muore. La legge votata in Belgio all’unanimità nel 1982 definisce lo stupro come un atto commesso ai danni di una persona non consenziente: basta dimostrare che non vi è il consenso, non è previsto l’obbligo di dimostrare di aver subito violenza o minacce di morte.


Codice della strada

Per garantire la massima sicurezza sulla strada, la legge belga è particolarmente rigida e severa. La polizia locale controlla regolarmente eventuali ubriachi alla guida e le sanzioni sono pesanti. Esiste un traffico intenso a Bruxelles ed in Belgio in genere. Scopri quali sono regole da rispettare alla guida se ti rechi a Bruxelles in auto o decidi di noleggiarne una: trasgredire alle regole o commettere errori può costare caro.

Tanto per cominciare, ti ricordiamo che in Belgio non esistono strade dove sia previsto il diritto di precedenza: di regola, passa per primo sempre chi viene da destra, Il limite massimo di tasso di alcolemia nel sangue consentito quando si è alla guida è di 0.5 g/litro sia per esperti che per neopatentati. Il tasso si riduce a 0,2 g/litro per autisti di bus, tassisti, camionisti, insomma per i professionisti della strada.

Non viene tollerata la guida in stato di alterazione da droghe e psicofarmaci: chi trasgredisce commette un reato penale ed è soggetto al ritiro della patente da 1 a 5 mesi.

I limiti di velocità previsti in Belgio sono:

  • 50 km/h nei centri urbani e abitati;
  • 30 km/h in prossimità di scuole e piste ciclabili;
  • 20 km/h nelle aree residenziali:
  • 90 km/h su strade extraurbane a doppia carreggiata;
  • 120 km/h in autostrada e sulle superstrade.

Sono obbligatori:

  • Triangolo;
  • Estintore;
  • Kit di pronto soccorso;
  • Giubbotto catarifrangente ad alta visibilità;
  • Cinture di sicurezza per chi guida e per tutti gli altri passeggeri;
  • Seggiolini e sedute omologate per bambini di altezza inferiore a 1,35 metri.

A proposito di viaggi, se invece decidi di usufruire dei mezzi pubblici sappi che viaggiare su autobus, metro, tram o treno senza biglietto può comportare una multa calcolata come segue: prezzo del biglietto + 7 euro (se viaggi in treno) oppure una multa di 107 euro (se viaggi in autobus o tram).


I numeri utili per qualsiasi emergenza

Ti diamo tutti i numeri utili per ogni evenienza ed emergenza, per richieste di aiuto o di semplici informazioni consigliandoti di rivolgerti ad un residente per la traduzione se non conosci il francese o il fiammingo:

  • 112(numero unico europeo gratuito, sempre attivo) per chiamare la Polizia, il Pronto Soccorso e i Vigili del Fuoco;
  • 101, contatto telefonico alternativo per rivolgersi alla Polizia;
  • 100, un altro contatto telefonico per rivolgersi a Vigili del Fuocoed Ambulanza;
  • 105per contattare la Croce Rossa;
  • 02 426.10.26per emergenze dentistiche;
  • 02 477 31 00per emergenze pediatriche.

Ambasciata italiana a Bruxelles

Consolato Generale di Bruxelles


Assistenza sanitaria

Da turista che si reca a Bruxelles (sede, oltretutto, del Parlamento e Commissione Europea) hai diritto all’assistenza sanitaria gratuita prevista per tutti i cittadini dell’UE. Per ottenerla, porta con te la Tessera Sanitaria rilasciata dall’Asl di competenza. Grazie a questa tessera avrai diritto, in caso di necessità, alla copertura di tutte le normali prestazioni di emergenza ed al rimborso fino all’80% delle eventuali spese mediche sostenute.

Il livello delle strutture sanitarie in Belgio è ottimo, in perfetta linea con gli standard europei. Le pharmacie/apoteeke sono aperte, generalmente, fino alle 23. Puoi controllare la lista delle farmacie notturne aperte dando un’occhiata nella bacheca della prima farmacia chiusa che ti trovi davanti. Per alcuni farmaci non serve la prescrizione medica, per altri sì: porta con te i farmaci (se ne assumi qualcuno in particolare) per una questione di praticità.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!