no comments

Costo e Tenore della vita a Copenhagen

Chi ha puntato come te la capitale danese per il suo viaggio di piacere o di lavoro dovrebbe chiedersi quanto costa vivere a Copenhagen ma anche qual è la qualità di vita, il reddito medio procapite, le condizioni sociali, i servizi che la Danimarca offre. Questo Paese nordico è ai primi posti della classifica europea in termini di qualità della vita. Si vive, si lavora, si studia e si guadagna bene.

Copenhagen non è una città grande, conta attualmente 600.000 abitanti circa (il 25% composto da stranieri, tra cui 3.000 italiani più o meno). E’ una città piccola con un’economia salda, in grado di offrire chance a tutti a livello lavorativo. I salari medi sono decisamente alti (il doppio di quelli italiani), i diritti per i dipendenti registrano il più alto livello qualitativo in ambito europeo.

Scriviamo queste poche righe introduttive solo per farti capire perché a Copenhagen la gente è più serena e felice. La Danimarca è un Paese tollerante e la capitale la rappresenta degnamente anche in questo.

Per chi ci vive, Copenhagen ha un rapporto stipendi/costo della vita molto equilibrato, includendo anche l’ottimo livello dei servizi (quello dei trasporti è impeccabile). Per un turista italiano, che non può neanche sognare certi stipendi, al primo impatto la capitale danese può risultare molto cara.

Non ci limiteremo a listarti esempi di prezzi medi, ma ti daremo qualche dritta per risparmiare e trascorrere giorni più sereni a Copenhagen.


Quanto costa vivere

Si vive una volta sola e, seppure Copenhagen sia la quinta città più cara al mondo, ciò non significa che tu debba negarti il diritto ed il piacere di visitarla almeno una  volta nella vita, anche solo per pochi giorni. Basta informarti ed organizzarti con un certo anticipo per risparmiare il più possibile e goderti la città in tutta tranquillità.

Prendiamo, a titolo di esempio, i prezzi medi di alcuni cibi e servizi giusto per darti un’idea di quanto costa vivere a Copenhagen:

  • Smørrebrød(panino locale) tra i 4 ed i 9 euro
  • Cena completa in un ristorante medio 45-50 euro a persona
  • Pranzo o cena in un ristorante chic 100 euro a testa
  • Birra da 33 cl 6 euro
  • Caffè da 2 a 4 euro (in piedi o servito al tavolo)
  • Lattina di Coca Cola 3 euro
  • Biglietto metro singolo 3,20 euro
  • Abbonamento per i mezzi pubblici 54 euro circa
  • Un pacchetto di sigarette 5,40 euro circa.

I costi alti sono in parte dovuti al 25% di IVA inclusa nei beni venduti e servizi offerti.

Per risparmiare, potresti scegliere tra i numerosi ristoranti orientali a basso costo oppure preparare i tuoi pasti per un pratico pranzo al sacco (mentre visiti la città) acquistando nei supermercati e discount dove i prezzi sono come quelli italiani. Meglio optare per la birra, il vino al ristorante costa parecchio.

In compenso, alcuni prodotti costano meno rispetto all’Italia come accessori per la casa, piumini, birra, arredi per il giardino.


Hotel, b&b e camere: costi medi

Come hai visto, i prezzi relativi a cibo, bibite e trasporti a Copenhagen sono piuttosto alti. In compenso, nella capitale danese l’offerta di hotel, camere, ostelli e alloggi di vario tipo è più accessibile ed economica.

La soluzione più conveniente resta l’ostello se sei il tipo che sa rinunciare ad un po’ di privacy, altrimenti puoi trovare, non distante dal centro, un albergo decente spendendo poche decine di euro al giorno.

Ci sono hotel per tutte le tasche: dalle soluzioni low-cost (20-30 euro a notte) nei pressi della Stazione Centrale e dell’aeroporto ai piccoli e curatissimi hotel del centro (intorno allo Strøget, la via dello shopping) che possono costare da 50 a 130 euro a notte.


Copenhagen Card per chi vuole risparmiare

Richiedendo la Copenhagen Card puoi usufruire dei mezzi pubblici ed accedere alle maggiori attrazioni turistiche senza, ogni volta, dover pagare il biglietto. La carta turistica ufficiale di Copenhagen non è solo una comodità, in questo senso, ma ti permette di risparmiare, di viaggiare sui mezzi pubblici e di entrare in oltre 60 musei della capitale senza pagare il biglietto. Non solo: con la card in tasca, otterrai sconti nei negozi e ristoranti convenzionati e nelle principali attrazioni di Copenhagen (tra cui, Castello di Amalienborg, Museo Danese di Scienze e Tecnologie, Museo di Storia Naturale,  Gliptoteca Carlsberg e  Stanze Reali nel Castello di Christianborg).

La card si può acquistare in molti hotel, in tutte le agenzie di viaggio, negli uffici di informazione turistica sia in città sia in aeroporto. Sul retro della card deve risultare il tuo nome e cognome (titolare). La validità parte dal momento della convalida effettuata la prima volta che la usi su un mezzo pubblico o per accedere ad un museo o negozio convenzionato.

Acquistando la card riceverai la mappa della rete dei trasporti pubblici ed un opuscolo per meglio orientarti.

In base alla permanenza ed ai tuoi programmi, puoi scegliere tra 4 opzioni con relativi prezzi come segue.


Per gli Adulti

  • 1 giorno 51 euro
  • 2 giorni 71 euro
  • 3 giorni 85 euro
  • 5 giorni 113 euro

Per i Bambini

  • 1 giorno 27 euro
  • 2 giorni 36 euro
  • 3 giorni 43 euro
  • 5 giorni 57 euro

La filosofia hygge di Copenhagen

Esiste un tipo di serenità a Copenhagen e in Danimarca chiamata hygge difficilmente traducibile. Fa sentire al sicuro. Più che serenità, è un modo di essere, di vivere, una filosofia di vita, una sensazione del tutto personale che non si può spiegare.

La luce delle candele e la luce in genere è molto amata dai danesi, insieme a caffè caldo, cibo biologico, design e decorazioni di carta, al verde dei giardini (i Tivoli Gardens) d’ispirazione mediorientale ed al leggendario troll portafortuna su cui soffiare per spazzare via tutte le preoccupazioni.

Tutto questo e anche di più è hygge: semplice felicità, felicità nelle cose semplici, perché ogni esperienza è importante e vale la pena scriverla perfino su un diario per non dimenticarla.

Insomma, nonostante la vita sia cara (in rapporto, però, ad un reddito medio procapite doppio rispetto al nostro), la felicità secondo i danesi costa poco e niente.

Scopri altre informazioni utili su Copenhagen

Racconta la tua esperienza!