no comments

Mezzi di Trasporto a Londra: Come Muoversi e Spostarsi

Prima di spiegare nei dettagli come muoversi a Londra, diciamo subito che quella della capitale inglese è una delle reti di trasporto pubblico più grandi ed articolate del mondo. E’ molto efficiente e sovraffollata, specie nelle ore di punta (mediamente, circolano 4 milioni di viaggiatori in metro e 6,5 milioni in autobus ogni giorno).

Se i trasporti pubblici (metro, autobus, ferrovia, traghetti) non fossero più che organizzati, efficienti, puntuali e ben integrati tra loro, a Londra regnerebbe il caos. L’auto a Londra non solo non serve ma sarebbe un problema considerando il traffico, i parcheggi introvabili e molto costosi.

In questa guida, preparati a scoprire tutto, il funzionamento dei mezzi pubblici, il prezzo dei biglietti, come spostarsi in bici, in taxi, in minicab o con i battelli sul Tamigi, come risparmiare con tessere e card turistiche.


Metro

La metropolitana di Londra (la London Underground notoriamente chiamata Tube) conta 12 linee divise per colori e nomi diversi, 270 stazioni ed oltre 400 km di strada ferrata: è la più estesa ed antica del mondo. E’ un groviglio di linee, una rete completamente integrata con gli altri servizi ferroviari che sono:

  • DLR(Docklands Light Rail) che collega le zone dei Docks (ad est) con il centro;
  • London Overground, una rete di ferrovie urbane che collega rapidamente Londra con la vasta periferia della Greater London;
  • National Rail,rete ferroviaria nazionale con cui si possono raggiungere le altre città del Regno Unito o destinazioni più lontane.

In metro, circolano almeno 4 milioni di viaggiatori ogni giorno ed il primo impatto potrebbe essere piuttosto traumatico. Puoi subito farti un’idea scaricando da qui la mappa della metro di Londra.

La città è suddivisa in 9 zone: la metro (attiva no-stop, tutti i giorni, 24 ore su 24) collega tra loro 6 di queste zone, mentre le altre 3 periferiche sono servite dai treni locali. Le zone che interessano il turista sono la 1 e la 2 dove sono concentrati le maggiori attrazioni di Londra. Tube è il mezzo di trasporto più rapido e comodo per visitare la capitale inglese con corse frequenti (da 2 a 7 minuti). I treni della metro sono attivi, generalmente, dalle 5 di mattina fino a mezzanotte (domenica l’orario è ridotto, si inizia alle 7 di mattina e le corse sono meno frequenti). Gli orari precisi variano da una linea all’altra.

Dal 19 agosto 2016, solo di venerdì e sabato, sono aperte anche di notte le seguenti linee:

  • Central Line;
  • Jubilee Line;
  • Northern Line;
  • Piccadilly Line(quella che va in direzione dell’aeroporto Heathrow);
  • Victoria Line.

Autobus

Le 700 linee di autobus a Londra sono utili soprattutto di notte, quando la metro è chiusa, in alternativa ai costosi taxi. Permettono, oltretutto, di godersi il panorama e le bellezze di Londra dai finestrini (specie se prendi il tradizionale bus a 2 piani).

Eccoti la mappa degli autobus che circolano nel centro di Londra durante il giorno dalle 4,30 di mattina a mezzanotte. Le linee notturne (contraddistinte dalla lettera N) funzionano al contrario, da mezzanotte fino alle 4,30 e seguono gli stessi percorsi dei bus diurni. Controlla qui la mappa dei bus notturni di Londra.

Circa 7.000 autobus collegano tutte le zone di Londra, dal centro fino alle zone periferiche più distanti. L’interno dei bus dispone di un efficiente sistema di videosorveglianza. L’autista è anche il controllore e, quando sali, dovrai esibire il titolo di viaggio direttamente al conducente.


Pianificatore di Itinerari

Il sito ufficiale di Transport for London ti dà la possibilità di muoverti a Londra in modo pratico e rapido attraverso alcuni tools consultabili su smartphone e tablet (connessi a Internet) all’indirizzo tfl.gov.uk. Il cosiddetto Pianificatore di Itinerari ti permette di determinare tempi e modi per spostarti da una parte all’altra di Londra. Come?

Inserisci l’indirizzo di partenza (oppure il codice postale, il nome della stazione o del luogo) e quello di arrivo. In una manciata di secondi, il Pianificatore ti mostrerà una mappa con i risultati ed i suggerimenti su percorsi in bici, spostamenti a piedi per raggiungere le fermate (metro o bus), linee da prendere, coincidenze, durata dei percorsi.


I prezzi dei biglietti

Un biglietto singolo per la metro costa 4,50 € (4 sterline), mentre per l’autobus costa 2,50 € (2,20 sterline). Se hai intenzione di spostarti molto durante il giorno, capisci da solo che si tratta di una bella spesa. Le soluzioni per risparmiare ci sono e si chiamano Oyster Card e Travel Card.


London Pass, Travel Card e Oyster Card

La Oyster Card è una smartcard ricaricabile con validità illimitata: ti consente di pagare un prezzo massimo giornaliero di 7,20 € (6,40 sterline) per i biglietti di metro e autobus. Oltre questo prezzo, non ti verranno addebitati altri costi. Si acquista al prezzo di 5 sterline (5,62 euro) che ti verranno restituite quando  riconsegnerai la card, prima di ripartire.

La Travel Card è un biglietto cartaceo che puoi acquistare online sul sito ufficiale o nelle stazioni. Ne esistono 2 versioni:

  • Quella valida per le zone 1-2(che interessa i turisti come te) che costa 17,50 € per un giorno e 46,50 € per 7 giorni;
  • Quella per le zone 1-6 (tutta lazona urbana) che costa 24,50 € per un giorno, 84 € per 7 giorni.

Se scegli la Travel Card potrai muoverti liberamente e illimitatamente su metro, autobus, tram e treni della compagnia DLR e ti offre il 33% di sconto sul biglietto per usufruire dei battelli che solcano il Tamigi. Non è, però, valida per i collegamenti Express dagli aeroporti. Potrai scegliere di acquistare la Travel Card valida a tutte le ore o solo nelle ore non di punta (dopo le 9,30): la card si acquista online specificando i giorni di permanenza in città.

Il massimo del risparmio (se ti interessa visitare musei, attrazioni, ecc.) consiste nell’integrare la Travel Card con il London Pass, la carta turistica ufficiale di Londra. Il London Pass ti permette di entrare gratis in oltre 60 attrazioni e di ottenere uno sconto presso musei, teatri e ristoranti convenzionati. Per darti un’idea della convenienza offerta dal London Pass integrato con la Travel Card eccoti, di seguito, la lista delle opzioni:

  • 1 giorno: 62 euro (55 sterline) – con Travel Card integrata 74 euro (66 sterline);
  • 2 giorni: 84 euro (75 sterline) –  con Travel Card 104 euro (93 sterline);
  • 3 giorni: 100 euro (89 sterline) – con Travel Card 131 euro (117 sterline);
  • 6 giorni: 136 euro (121 sterline) – con Travel Card 184 euro (164 sterline).

Puoi combinare il London Pass anche con Oyster Travelcard: in questo caso, le tariffe del pacchetto vanno da 77 euro a 160 euro in base alle diverse durate. Il London Pass consente fino ad un massimo giornaliero di 90 sterline per gli adulti, quindi regolati con le visite nei musei ed altre attrazioni giorno per giorno.


Spostarsi in Taxi

Si chiamano black cab da sempre, i simbolici taxi d’epoca neri di Londra, anche se oggi non sono poi così neri considerando i colori della pubblicità che li contraddistinguono. Sono cari per un turista italiano (e non solo) ma possono rivelarsi comodi e provvidenziali di notte, quando la metro è chiusa e trovare un autobus è un’impresa. Se, sopra il parabrezza, il segnale giallo luminoso è acceso, vuol dire che il taxi è libero. Puoi fermarlo anche per la strada.

Le tariffe, in media, sono le seguenti:

  • Tariffa base (inizio corsa) 3,90 €;
  • A km 5,10 €;
  • Tempo di attesa di un’ora 45 €.

Il prezzo della corsa prevede un supplemento per bagagli che occupano il sedile anteriore, il servizio notturno, passeggeri extra. Attento ai taxi non autorizzati, senza licenza, sempre pronti fuori da stazioni, aeroporti, musei, teatri, intenzionati a ripulire le tasche dei turisti. Evitali e ricorda che i taxi a Londra sono muniti di tassametro.

Se vuoi prenotare un taxi per telefono puoi chiamare il Radio Taxi al numero: +44 (020) 7272 0272. L’alternativa al taxi è il minicab, che deve necessariamente essere prenotato (non è permesso fermarlo per strada) e che offre un servizio più economico a tariffa prestabilita a seconda della destinazione. Attento anche ai minicab fasulli che si lasciano fermare in strada.


Bici

Ultimamente, il sistema di rete ciclabile è stato perfezionato a Londra grazie alla realizzazione di nuove piste ciclabili ed all’organizzazione di Santander Cycles. È un sistema pubblico di bike sharing per spostamenti brevi in città: le stazioni sono sparse in tutta Londra. Ricorda che se vuoi noleggiare una bici dovrai procurarti anche un casco ed una mascherina antismog: è importante dotarsi anche di indumenti riflettenti per maggior sicurezza sulla strada.

L’azienda di noleggio bici più famosa è la London Bicycle Tour Company, situata nelle vicinanze di Blackfriars, a cui segue la Banana Rent che fornisce un servizio di noleggio self-service di mountain bike.

Le bici si possono ritirare e lasciare nell’area esterna delle fermate metro di Sloane Square o South Kensington per i giri in città. Per ‘fuggire’ nei parchi o verso zone particolari, puoi recarti presso le stazioni District, Circle, Hammersmith e City (dalle 10 alle 16 e dopo le 19, dal lunedì al venerdì).


Treni a Londra

I treni si rivelano necessari per spostarsi a Londra in zone non coperte dalla metropolitana come quelle orientali. I treni leggeri delle reti ferroviarie DLR (Docklands Light Railway) non hanno conducente e collegano la City a Bank, il Tower Gateway a Tower Hill. Sono attivi dalle 5,30 alle 00,30 dal lunedì al venerdì (il sabato dalle 6 alle 00,30 e la domenica dalle 7 alle 23,30).

Se possiedi la Travelcard, il biglietto è scontato altrimenti costa come quello singolo usato per la metropolitana. Tutte le stazioni sono collegate alla metro di Londra


Battelli sul Tamigi

Se vuoi scappare dal soffocante traffico di Londra, puoi spostarti con i battelli (o traghetti) che solcano il Tamigi e che consentono, oltretutto, di godersi panorami imperdibili di Londra vista da una prospettiva diversa.

Se hai acquistato una Travelcard otterrai uno sconto del 33% sul costo del biglietto. Non confondere le semplici traversate con le crociere sul Tamigi organizzate da compagnie private. I servizi e le compagnie sono diversi, ognuno con le proprie caratteristiche: dalle normali corse per pendolari alle romantiche crociere notturne. Tra tutti, il River Pass è un abbonamento fluviale giornaliero che, al costo di 20 sterline, consente di usufruire illimitatamente del servizio per un giorno.

Sono tante le compagnie che offrono spostamenti fluviali con i battelli: tra queste, ricordiamo Circular Cruise, City Cruise e Thames Clippers.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!