no comments

Leggi e Regole da Rispettare a Roma: Consigli Pratici

Mentre prepari la valigia e non vedi l’ora di goderti la tua vacanza nella capitale italiana, scopri leggi e regole a Roma per non farti cogliere impreparato. E’ importante, anche per il turista, conoscere le norme della città da visitare sia per questioni di sicurezza sia per la propria tranquillità.

In questa guida, ti parleremo di leggi e divieti relativi ad alcol, fumo, droga, sesso e prostituzione, reati sessuali e codice della strada. Ti auguriamo buon viaggio ed un soggiorno senza pensieri.


Alcol

L’Italia è uno dei pochi Paesi in cui non vige il divieto di vendita di bevande alcoliche ai minori: l’art. 689 del Codice Penale prevede soltanto il divieto di somministrazione nei locali pubblici ai minori di 16 anni. In gran parte degli altri Paesi, esiste anche il divieto di vendita (di solito, ai minori di 18 anni). Insieme all’Italia, gli altri Paesi in cui non vige il divieto di vendita ai minori sono Albania, Armenia, Bosnia-Erzegovina, Israele, Kyrgystan, Lussemburgo, Malta.

La legge nazionale entrata in vigore il 20 febbraio 2017 prevede il divieto di somministrazione di alcolici ai minori di 18 anni andando a colmare la lacuna del DL 158/2012 convertito in Legge 189/2012 che vietava la sola vendita di bevande alcoliche ai minori di anni 18. Violare questa legge significa rischiare una sanzione amministrativa pecuniaria da un minimo di 250 euro ad un massimo di 1.000 euro. In caso di recidiva, la sanzione sale da 500 euro a 2.000 euro con, in più, la sospensione dell’attività per 3 mesi.

In sintesi, attualmente, è vietato vendere e somministrare bevande alcoliche ai minori di 18 anni: resta, però, invariato il divieto di sola somministrazione ai minori di 16 anni sanzionata penalmente dall’articolo 689. Il consumo di alcolici in strada viene punito con una multa di 150 euro, mentre per l’ubriachezza molesta si rischia da 50 a circa 300 euro di sanzione.


Leggi e regole sul fumo

In Italia, la legge 16 gennaio 2003 n.3 art. 51 (detta anche legge Sirchia) stabilisce il divieto di “fumare nei locali chiusi ad eccezione di quelli privati non aperti ad utenti o al pubblico” e tranne in apposite sale fumatori in cui può anche essere servito cibo.

Una modifica del 2013 ha aggiunto il divieto anche nelle zone all’aperto associate alle istituzioni scolastiche. E’ consentito fumare nei luoghi aperti (inclusi parchi, stadi e spiagge) ed in quelli parzialmente aperti come i portici. Da novembre 2013, vige il divieto di fumo nelle scuole e nei relativi cortili. In conformità con la direttiva 2014/40/UE, dal 2 febbraio 2016 non è più consentito fumare nelle cliniche ospedaliere, nei centri di ricerca ed in auto (in presenza di donne incinte e minori di anni 18). Chi fuma in aree vietate rischia dai 30 ai 550 euro di multa.


Droga

Possesso, consumo, produzione e vendita di droga sono illegali e lo spaccio è severamente punito in Italia. Tuttavia, come in molti altri Paesi europei, il consumo di cannabis (pur continuando ad essere definito illegale) è stato depenalizzato: difficilmente, si prevede la reclusione a meno che il possesso della sostanza non sia destinata allo spaccio. E’ stato, quindi, depenalizzato il consumo ad uso personale (fino ad un massimo di 5 grammi) né più né meno come in Francia, Germania, Belgio, Regno Unito, Grecia, Irlanda e Finlandia. E’ consentito l’uso medico e terapeutico della cannabis ed è, attualmente, in discussione una proposta di legge per la legalizzazione.


Sesso, prostituzione e reati sessuali

Anche l’Italia (come Belgio, Città del Vaticano, Danimarca, Francia, Finlandia, Irlanda, Lussemburgo, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Spagna ed altri Paesi) ha adottato il modello abolizionista. Lo Stato non proibisce né regolamenta l’esercizio della prostituzione (chi vende il proprio corpo e chi acquista prestazioni sessuali) ma punisce lo sfruttamento alla prostituzione come pure il favoreggiamento, induzione, reclutamento, gestione di bordelli, con maggior forza nei casi di sfruttamento di minori.

In Italia, chi costringe a compiere o subire atti sessuali con violenza, minaccia o abuso di autorità commette reato. La violenza sessuale è punita, in base agli articoli 609-bis e successivi del codice penale, con la reclusione da 5 a 10 anni, aumentata da 6 a 12 anni se il reato sessuale viene commesso ai danni di un minore di 16 anni.


Codice della strada

Muoversi a Roma con la propria auto è sconsigliato sia per il traffico caotico sia per la difficoltà nel trovare  parcheggio (gratuito). Se, però, decidi di partire con la tua quattro ruote o se scegli di prendere un’auto a noleggio nella capitale italiana ti conviene dare un veloce ripasso alle principali regole del codice della strada per circolare a Roma in tutta tranquillità.

Sono obbligatori:

  • Le cinture di sicurezzasia per il guidatore che per tutti i passeggeri a bordo (in caso di infrazione, oltre alla multa, si rischia di perdere 5 punti sulla patente);
  • L’uso di seggiolini o cinture appropriati, conformi alla legge per evitare multe e di perdere 5 punti sulla patente;
  • Catene da nevein caso di gelate e nevicate;
  • L’uso del giubbetto catarifrangentein caso di sosta di notte (o in condizioni di scarsa visibilità) fuori dall’auto sulla corsia d’emergenza. In caso di infrazione, si rischia una multa e la perdita fino a 5 punti sulla patente;
  • Le luci anabbagliantiaccese sulle strade extraurbane e in autostrada anche di giorno. I trasgressori sono soggetti ad una multa ed alla perdita fino a 3 punti sulla patente;
  • Pagare i parcheggi delimitati con le linee blu. Per sosta vietata, si è soggetti a multe ed alla perdita fino a 2 punti sulla patente;
  • Pagare il pedaggio in autostrada;
  • Viaggiare sulla corsia più liberatenendo la destra per evitare multe e la perdita di 4 punti sulla patente;
  • Rispettare le regole nella ZTL(Zona a Traffico Limitato) in base a cui possono accedere solo i veicoli autorizzati in determinate fasce orarie. In caso di infrazione, oltre alla multa, si perdono fino a 2 punti sulla patente;
  • Usare il cellulare solo tramite auricolare o vivavoce per evitare multe e la perdita di 5 punti sulla patente.

Livello massimo di tasso di alcolemia nel sangue consentito è di 0,5 g/l.

I limiti di velocità previsti sono:

  • 50 km/h in città;
  • 90 km/h su strade extraurbane secondarie;
  • 110 km/h su strade extraurbane principali;
  • 130 km/h in autostrada.

Non rispettare i limiti di velocità comporta una multa e la perdita fino a 10 punti sulla patente Queste sono le principali regole alla guida di un’auto. Viaggiare sui mezzi pubblici senza biglietto significa, invece, rischiare una multa di 55 euro.


Numeri utili per le emergenze

A seconda del tipo di emergenza, problema, necessità di aiuto o informazioni, ecco di seguito tutti i numeri utili di Roma:

  • 112(numero unico europeo gratuito, attivo 24 ore su 24) per contattare Carabinieri, Pronto Soccorso e Vigili del Fuoco;
  • 113 per rivolgersi alla Polizia di Stato;
  • 118 in caso diemergenza sanitaria;
  • 115per chiamare i Vigili del Fuoco;
  • 06 57 06 00per rivolgersi alla Guardia Medica;
  • 06 228941per ricevere informazioni sulle farmacie di turno;
  • 06 48 89 91per rivolgersi all’Azienda di Promozione Turistica di Roma, i cui uffici informativi sono situati nei punti più strategici della capitale.

Ambasciata italiana presso la Santa Sede a Roma

L’Ambasciata italiana presso la Santa Sede a Roma è l’unica sede diplomatica situata sul territorio dello stesso Paese che rappresenta. Dal 21 settembre 2017, la missione diplomatica della Repubblica Italiana è guidata dall’ambasciatore Pietro Sebastiani.


Assistenza sanitaria

Come turista a Roma hai diritto all’assistenza sanitaria gratuita dietro presentazione della Tessera Sanitaria Europea rilasciata dall’Asl di competenza, che copre le spese di normale emergenza ed assicura il rimborso fino all’80% delle spese sostenute.

Oltre al 112 (numero unico europeo) ed al 118 (Eliambulanze), ti diamo la lista di numeri alternativi per ogni evenienza:

  • 06 57 06 00per rivolgersi alla Guardia Medica (numero attivo dalle 20 alle 8 nelle notti feriali e festive, dalle 10 alle 20 nei prefestivi e dalle 8 alle 20 nei giorni festivi);
  • 06 5510, numero a cui rispondono le Ambulanze Croce Rossa Italiana;
  • 06 24302222, numero delle Ambulanze Croce Verde Romana;
  • 06 228941per chiedere informazioni sulle farmacie di turno;
  • 06 5800340per chiamare l’Ambulatorio Veterinario Comunale;
  • 349 0998913numero (attivo tutti i giorni dalle 10 alle 22) a cui risponde il servizio di Ambulanza Veterinaria;
  • 06 49970860/49970861, numero del servizio di Trasfusione Sangue Urgentedel Policlinico Umberto I;
  • 06 77055563, numero delservizio di Trasfusione Sangue Urgente dell’ospedale S. Giovanni;
  • 06 490663, numero del Centro Antivelenidel Policlinico Umberto I;
  • 06 3054343, numero del Centro Antivelenidel Gemelli.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!