no comments

Leggi e Regole da Rispettare ad Atene

Una volta che avrai messo a fuoco leggi e regole ad Atene ed avrai preparato le valigie inserendo gli abiti adatti al clima ed alla stagione prescelta, potrai considerarti davvero pronto a partire per le vacanze o per lavoro. La legge non ammette ignoranza e le previsioni meteo, a modo loro, neanche.

Ci concentriamo sulle leggi che possono maggiormente interessare il turista (droga, prostituzione, alcol, fumo, codice della strada) per evitarti eventuali multe o, al contrario, far valere i tuoi diritti. Ha paura chi ignora, chi ‘sa’ parte e vive tranquillo o, quantomeno, più cosciente e sicuro di sé.


Leggi sulla droga

La legge greca non fa distinzione tra possesso, consumo e spaccio di stupefacenti: in tutti i casi, si tratta di  reati puniti severamente con pene variabili in base alla quantità di droga.

Possedere una quantità di droga che presuppone un uso personale comporta la pena della reclusione fino ad un anno. Il possesso di quantità superiori (associato, quindi, allo spaccio di droga) è punito con la reclusione fino a 20 anni.

Ad Atene non esiste alcuna distinzione fra droga leggera e pesante: possedere 3-5 grammi di hashish significa rischiare fino a 2 anni di prigione.


Legalizzazione della cannabis per uso medico-terapeutico

A fine giugno 2017, in Grecia l’uso medico e terapeutico della cannabis è stato legalizzato. La legge è stata notificata dal primo ministro Alexis Tsipras ed ha rappresentato una riforma moderna, necessaria e rivoluzionaria nella patria di Ulisse. In questo modo, infatti, il Ministero della Sanità studierà questa sostanza come farmaco di grande efficacia terapeutica riclassificandola come medicinale di Tabella 2.

Con questa riforma, la Grecia si unisce agli altri Paesi UE che hanno reso legale l’uso medico della cannabis da prescrivere per una serie di patologie specifiche. La nuova legge potrebbe favorire l’economia greca creando un’industria legale di questa pianta in ambito medico.

L’uso cosiddetto ricreativo resta tuttora illegale ma, dallo scorso anno, è legale la coltivazione di cannabis industriale (con meno dello 0,2% di THC): il punto è che gran parte dei pazienti necessita di percentuali più elevate. Non sono pochi coloro che si chiedono se, un bel giorno, verrà legalizzata la coltivazione per uso personale.

La legge sul possesso di droga, in Grecia, è sempre stata dura. Qualcosa si sta muovendo ma, ad oggi, con poco più di mezzo grammo in tasca, si rischia la reclusione.


Leggi e regole sul fumo

Secondo l’ultima indagine Eurobarometro del 2009, i greci fumano più ‘bionde’ di qualsiasi altro popolo in Europa. Il rispetto alle normative antifumo in bar, ristoranti, locali, uffici è davvero scarsa e nessuno interviene a difesa della legge che, nel 2008, ha imposto il divieto del fumo. Insomma, fumare nei luoghi pubblici non si può fare ma si fa.


Prostituzione e reati sessuali

Nella città di Atene (ed in Grecia) la prostituzione è legale e regolamentata dalla legge. Le prostitute, sottoposte a controlli medici ogni due settimane, devono iscriversi in un registro e non devono essere sposate. Bordelli e club che gestiscono la prostituzione secondo le regole sono, di conseguenza, legali.

Nonostante tutto, esiste la prostituzione illegale (che non segue norme e regole stabilite). Prostituirsi in strada è illegale, in Grecia.

La legge greca non prevede alcuna tolleranza per i reati a sfondo sessuale, né contro adulti né contro minori.

Chi commette violenza oppure abuso contro minorenni o maggiorenni viene punito con pene molto simili a quelle previste nel nostro Paese. I reati commessi all’estero contro i minori (sfruttamento, prostituzione, violenza sessuale) da un italiano vengono puniti secondo la legge italiana al rientro nella Penisola.

Legalizzazione a parte, con la crisi economica dal 2008 in poi, in Grecia è aumentato notevolmente il fenomeno delle donne costrette a vendersi e prostituirsi illegalmente a causa dell’austerity (per sfamare i figli, ad esempio). Un terzo degli 11 milioni di greci vive in condizioni di povertà: secondo alcune statistiche, sono 18 mila in più le donne che si sono prostituite lo scorso anno ed il fenomeno è in crescita. Negli ultimi anni, insieme ai dati della prostituzione in Grecia, sono aumentati anche i casi di HIV e depressione. Molti anche i casi di minori migranti costretti a prostituirsi per vivere.


Codice della strada

Molti automobilisti non rispettano la precedenza dei pedoni ai semafori, passano col rosso e col giallo, quindi fai attenzione quando attraversi la strada. I greci non rispettano i segnali stradali, quindi, consigliamo la massima attenzione.

Riguardo all’uso dell’auto, non dovresti avere bisogno di noleggiarne una visto che la rete dei mezzi di trasporto pubblico funziona benissimo ed i taxi sono economici.

In caso di infrazione o di coinvolgimento in un incidente, chi non conosce la lingua greca farebbe bene a non firmare nessun verbale di Polizia: è preferibile chiedere un traduttore secondo la legge e contattare l’Ambasciata Italiana o l’Ufficio consolare.

In caso di incidente, anche chi denuncia potrebbe essere trattenuto dalla polizia per diverse ore mentre, per il denunciato, scatta lo stato di fermo e rischia di finire in carcere.

In Grecia, per chi è alla guida di un veicolo, il limite massimo consentito di tasso alcolemico nel sangue è di 0,05% (un paio di birre). Per gli stranieri ed i giovani che hanno ottenuto la patente da meno di due anni, il limite consentito è, invece, dello 0%.

Attenzione a rispettare la legge riguardo all’alcol alla guida: le multe sono severe ed elevate, così come lo sono le multe per chi viene trovato senza biglietto sui mezzi pubblici (bisogna pagare una multa 60 volte superiore al prezzo del ticket).

Il casco per le moto e le cinture di sicurezza (per conducente e passeggero all’interno di un’auto) sono obbligatori.

Di seguito, i limiti di velocità:

  • 50 km/h in città;
  • 90 km/h sulle strade statali;
  • 110 km/h sulle strade a scorrimento veloce;
  • 120 km/h sulle autostrade.

Numeri utili in caso di emergenza

Per emergenze, richieste d’aiuto, insomma questioni urgenti, ecco tutti i numeri utili di Atene:

  • Polizia e Pronto Soccorso112 (numero unico europeo gratuito)
  • Pronto Intervento100 (numero alternativo per chiamare la Polizia);
  • Polizia turistica171;
  • Vigili del Fuoco 199;
  • Pronto Soccorso 166(numero alternativo al 112);
  • GuardiaMedica 1016;
  • Ospedali e farmaciedi turno 14944;

I numeri elencati sono tutti gratuiti. Per assistenza ed in caso di incidenti, si può contattare l’ELPA (l’ACI greco) al numero +30 210 606 8800 e-mail info@elpa.gr In caso di necessità, se non conosci il greco o l’inglese, fatti aiutare da un traduttore.

Ambasciata Italiana 

Cancelleria Consolare dell’Ambasciata Italiana

  • Tel: 0030 2109538 180/190/191/196/197
  • Fax Sede: 0030 2109531 523
  • Cellulare reperibilità: 00306932204060 (dopo le ore di chiusura degli uffici, attivo solo per emergenze).
  • e-mail cancelleria.atene@esteri.it

Assistenza sanitaria e Pronto Soccorso

I turisti, presentando la Tessera Sanitaria magnetica, hanno diritto all’assistenza sanitaria gratuita nelle strutture pubbliche di Atene. Le farmacie sono aperte fino alle 20, ma in tutti i quartieri se ne trovano almeno due notturne aperte.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!