no comments

Sicurezza e Quartieri Sicuri ad Atene

Ti descriviamo il livello di sicurezza ad Atene per farti partire preparato. Ti segnaliamo quali sono le zone più a rischio, dandoti consigli su come muoverti per non rovinarti le vacanze nella mitica capitale greca.

Prevalentemente, è una città tranquilla, abbastanza sicura e sorvegliata in modo efficiente a qualsiasi ora. Dopo la crisi economica e la recente emergenza migranti, negli ultimi anni la situazione si è fatta più tesa e complicata ed il fenomeno dei borseggiatori è in aumento.

Alcune zone sono più pericolose di altre in riferimento a furti e borseggio, ma si trovano in gran parte al di fuori delle tradizionali aree turistiche, in periferia.

Il nostro consiglio è di essere prudente ma senza stress: di base, la Grecia è un Paese disorganizzato, gestito male, talvolta sporco, trasandato ma tranquillo.

Parlando invece di zone turistiche, i punti dove risulta più facile essere derubati sono i luoghi circostanti ai monumenti più visitati ed i mezzi pubblici come per molte altre grandi città: quando ti troverai a fare la fila all’Acropoli, in metro o in autobus, ricordati della nostra guida.


Le zone più a rischio

Non esistono zone davvero pericolose ad Atene (di giorno e di notte) ma ti consigliamo di fare particolare attenzione se ti trovi presso Piazza Omonia (e vicinanze, fino al Keramikos), la stazione Metaxourghio, Exarchia. Opta per quartieri più tranquilli come la Plaka, Monastiraki, Pangrati: pagherai qualcosa in più ma ti sentirai più tranquillo e non ti rovinerai la vacanza.

I borseggiatori prendono di mira giacche, borse, portafogli, telefoni e macchine fotografiche dei residenti ma, soprattutto, dei turisti distratti nei locali pubblici, nei luoghi turistici più affollati e sui mezzi pubblici.

E’ preferibile non salire su un taxi non autorizzato (giallo): già quelli in regola non sono molto sicuri, figuriamoci quelli non autorizzati.

Tieniti alla larga anche dalle manifestazioni contro il governo e dalle proteste dei cittadini per le condizioni sociali difficili causate dalla crisi economica.

Manifestazioni e scontri, ad Atene, avvengono specialmente in piazza Syntagma (di fronte al Parlamento), in piazza Omonia e nelle zone adiacenti (zona di Panepistimiou e via Akademias), nel quartiere di Exarchia e vicino al Politecnico (non molto distante dal Museo Archeologico e dall’Istituto Italiano di Cultura).


Muoversi a piedi

Se decidi di spostarti a piedi, fai attenzione quando attraversi la strada: molti automobilisti non rispettano il rosso e passano a velocità anche col giallo. Non viene rispettata la precedenza dei pedoni ai semafori: se, ad esempio, un automobilista intende girare a destra e tu vai dritto, stai sicuro che non ti lascerà passare per primo.

Muovendoti a piedi, stai attento a dove cammini perché i marciapiedi sono malridotti per via di radici di alberi che sollevano il terreno, buche ed altri disagi.


Consigli utili

Innanzitutto, ti consigliamo di chiudere con cura le borse, quando sei in giro per la città, e di lasciare documenti, carte di credito che non ti servono ed oggetti di valore nella cassaforte dell’hotel.

Non portare troppo contante con te e non mostrarlo facilmente: distribuisci i contanti in vari tagli da tenere separatamente nel portafogli.

Non tenere incustoditi portafogli, giacche, borse, effetti personali sui tavoli dei locali, fai particolarmente attenzione alla borsa ed alla giacca sui mezzi pubblici. Non tenere portafogli e cellulare nelle tasche esterne dei pantaloni o della giacca.

Ricorda di lasciare in albergo una fotocopia del tuo documento d’identità: potrebbe servirti in caso di smarrimento o di furto del portafogli.


Numeri utili in caso di emergenza

Per questioni urgenti, richieste di aiuto ed emergenze ecco tutti i numeri utili di Atene:

  • 112(numero unico europeo gratuito) o 100 (Pronto Intervento) per chiamare la Polizia;
  • 171, per contattare la Polizia turistica(risponde in lingua inglese, francese e tedesca);
  • 199per i Vigili del Fuoco;
  • 112per il Pronto Soccorso oppure il numero 166;
  • 1016per la Guardia Medica;
  • 14944per verificare ospedali e farmacie di turno.

Sia chiamando da cellulare sia da cabina telefonica, i suddetti numeri telefonici sono gratuiti.

Tolta la Polizia turistica, potrebbero rispondere anche in inglese: se non conosci né il greco né l’inglese fatti aiutare da un residente o da qualcuno che sappia tradurre.

Ambasciata Italiana

Cancelleria Consolare dell’Ambasciata italiana

  • Tel: 0030 2109538 180/190/191/196/197
  • Fax Sede: 0030 2109531 523
  • Cellulare reperibilità: 00306932204060 (dopo le ore di chiusura degli uffici, attivo solo per emergenze).
  • e-mail cancelleria.atene@esteri.it

Assistenza sanitaria e Pronto Soccorso

I turisti italiani (e tutti gli altri) hanno diritto all’assistenza sanitaria gratuita nelle strutture pubbliche di Atene. Per ottenerla, è necessario presentare la Tessera Sanitaria magnetica rilasciata dalla propria ASL di competenza che copre tutte le prestazioni di emergenza ordinarie e consente il rimborso delle spese mediche sostenute.

Di solito, le farmacie sono aperte fino alle 20 ma in ogni quartiere se ne trovano almeno due notturne aperte.

Scopri altre informazioni utili

Racconta la tua esperienza!